Memorie animate

Memorie animate

Si è concluso, in aula virtuale, il laboratorio “Memorie animate”, condotto da Teramo Children e Cineforum Teramo per gli alunni della Scuola Primaria (classi terza, quarta e quinta) del Convitto “Melchiorre Dèlfico” di Teramo. “Memorie animate” – una delle tante...

leggi tutto
#iorestoacasa col Cineforum Teramo

#iorestoacasa col Cineforum Teramo

L’Uomo Fiammifero disponibile sul canale Vimeo del Cineforum Teramo per due settimane. Dalle ore 15 di oggi 22 marzo fino al 5 aprile.  Le circostanze straordinarie che stiamo vivendo ci hanno fatto capire quanto sia importante, oggi più che mai, il valore dell’arte e...

leggi tutto

ABCINEMA

Prosegue  il nostro impegno per le giovani generazioni con una proposta in grado di coinvolgere tutti gli ordini scolastici e portando l’attenzione sull’esperienza della sala e della visione come luogo iniziale e centrale per l’apprendimento del linguaggio audiovisivo.

PAESEDENTRO

Visioni Fuori luogo: Cinema e Territorio

Proiezioni, incontri con esperti, mostra fotografica.
28-29-30 Novembre 2019: tre giornate di eventi dedicati al linguaggio cinematografico
presso il Cineteatro Comunale “Tonino Valerii” di Montorio al Vomano.

PAESEDENTRO è un progetto di rete che coinvolge lIstituto Comprensivo Montorio-Crognaleto, scuola capofila, il Liceo artistico “F.A. Grue di Castelli e gli Istituti Comprensivi Isola-Colledara-Tossicia e Civitella-Torricella, scuole ubicate in comuni compresi nel cratere sismico teramano e inseriti nelle Aree Interne della Regione Abruzzo.

L’iniziativa si inquadra nel Piano Nazionale Cinema per la scuola, promosso da MIUR e MIBAC per introdurre nellofferta formativa delle scuole leducazione al cinema e attraverso il cinema.

Il prodotto finale del lavoro didattico, durato un anno, è il film documentario Paesedentro. Per realizzarlo, gli studenti hanno affrontato un percorso che li ha condotti a scoprire o ad approfondire, grazie allobiettivo della telecamera o del proprio cellulare, la realtà del territorio nel quale vivono ogni giorno. Il film conclusivo è l’esito di un racconto plurale, corale, nel quale le voci degli intervistati – nonni, zii, parenti, persone incontrate per strada –  e quelle dei ragazzi si fondono in un caleidoscopio di storie personali e collettive, dal quale emergono le modificazioni spaziali, sociali ed umane che hanno segnato negli ultimi decenni lintero territorio delle aree interne. 

Il cinema quindi, lungi dallessere strumento di evasione e di allontanamento dalla realtà, diventa qui strumento di prossimità,  per recuperare storie e memorie, socialità e contatto, in un luogo pesantemente segnato dai terremoti del 2016 e 2017. 

Nel borgo di Castelli, città della ceramica, tra le antiche botteghe artigiane e le esposizioni artistiche, gli studenti del liceo hanno esplorato e raccontato quella tradizione di saperi che resiste alle offese delle calamità naturali e al progressivo spopolamento dell’area.

Allazione dei docenti tutor interni si è affiancato un nutrito gruppo di esterni di sicura esperienza nel campo della didattica dellaudiovisivo: il responsabile scientifico, il regista Gianfranco Pannone, le associazioni Cineforum Teramo e il C.A.R.A.V. – Centro Atriano di Ricerca Audio-Visiva  che hanno curato la formazione e infine l’Accademia di Belle Arti di Urbino che ha ideato tutti gli strumenti di verifica del progetto.

Oltre alla proiezione del film, è prevista un’iniziativa di formazione per docenti: un convegno sullo stato dell’arte della “Film Literacy” nella scuola italiana per fare il punto sull’educazione al cinema e con il cinema.

 

Il cinema, come tutti i linguaggi, ha delle regole da conoscere e che possiamo scoprire a scuola, mettendo insieme  la visione e l’analisi di frammenti di film della storia del cinema e il lavoro di produzione audiovisiva, la sperimentazione anche attraverso l’uso del cellulare. I due approcci, quello analitico e quello produttivo-creativo, oggi possono convivere e aiutarsi a vicenda, rafforzandosi ed evitando così inutili tecnicismi spesso fuori contesto oppure discorsiesclusivamente analitici e testuali.

Il progetto si inquadra nel Piano Nazionale “Cinema per la scuola”, promosso da Miur e Mibac, per introdurre nelle scuole l’educazione al cinema e attraverso il cinema.

La regola del cinema è stato promosso dal Liceo Scientifico Statale “A. Einstein” – scuola capofila – con L’istituto Comprensivo D’Alessandro – Risorgimento.

Vai alla descrizione del progetto

Canale Vimeo del Cineforum

Prove ed esercizi realizzati durante i nostri laboratori di cinema nelle scuole, i provini di Cineramnia 2005 e molto altro

Youtube del Cineforum

Gli esercizi dei ragazzi durante i laboratori, le interviste agli ospiti di Cineramnia, i provini ai cittadini di Teramo, alcuni corti realizzati durante il nostro festival.

Le cinéma, cent ans de jeunesse

Il  blog-diario della nostra esperienza a Parigi nell’ambito del progetto “Le cinéma, cent ans de jeunesse.

Facebook

Il nostro canale social con foto, filmati e notizie sulla nostra attività.